Osmosi Inversa

I processi di filtrazione

Esistono varie tecnologie di filtrazione suddivise sulla base delle dimensioni delle particelle rimosse dall’acqua da trattare:
MICROFILTRAZIONE, ULTRAFILTRAZIONE, NANOFILTRAZIONE, OSMOSI INVERSA.
L’osmosi inversa è il sistema di filtrazione più fine ed il più utilizzato nei processi di trattamento dell’acqua.

Che cosa è l’Osmosi Inversa

L’osmosi è un processo chimico-fisico naturale che avviene ogni volta che due soluzioni di diversa concentrazione salina vengono separate da una membrana semipermeabile (ovvero che permette il passaggio dell’acqua ma non dei sali). La soluzione più diluita tenderà ad andare naturalmente verso la soluzione più concentrata fino a che la concentrazione delle due soluzioni si equivale. La pressione che si genera sulla membrana a causa di questo passaggio è la pressione osmotica(dal greco osmós = spinta): tanto maggiore è la differenza tra le due concentrazioni tanto più elevato è il valore della pressione osmotica.
Sfruttando questo principio è possibile invertire il processo, applicando una pressione uguale e contraria sulla soluzione più concentrata per ottenere una soluzione a più bassa concentrazione. In questo caso si parla di osmosi inversa.

Lo sviluppo dell’Osmosi Inversa

Al contrario di quanto si possa pensare, la tecnologia dell’osmosi inversa non è recente: infatti i primi tentativi di uso pratico di membrana ad osmosi inversa risalgono infatti agli anni ’50, anche se i primi impianti vengono realizzati dopo il 1960.
Con gli anni ’80 comincia la crescita esponenziale della membrane ad osmosi inversa; vengono sviluppate e commercializzate le membrane dette a spirale avvolte ed a film composito sottile, ovvero delle membrane ottenute unendo dei fogli, tipo quaderno, ed un polimero, poliammide su substrato di polisulfone, sostanza scelta principalmente per la sua permeabilità all'acqua e la relativa impermeabilità alle varie impurità disciolte, inclusi gli ioni salini e altre piccole molecole che non possono venire filtrate, estremamente stabile, facilmente lavabile

I sistemi ad Osmosi Inversa

I sistemi di trattamento dell'acqua potabile basati sul principio dell'osmosi inversa, oggigiorno i più utilizzati, sono sistemi che, collegati alla rete idrica, rimuovono buona parte delle sostanze disciolte nell'acqua, come nitrati, arsenico, pesticidi, solventi clorurati, metalli pesanti, oppure sono utilizzati per produrre acqua ultrapura per uso elettronico o farmaceutico, e perfino per gli impianti di dialisi.
L'acqua potabile osmotizzata è quindi un'acqua con residuo fisso molto basso.
Gli impianti più evoluti permettono una miscelazione tra acqua osmotizzata e acqua microfiltrata consentendo così una regolazione del residuo fisso in base alle proprie preferenze. Gli impianti domestici, oltre ad aspetti tecnico costruttivi di qualità e al rispetto della normativa vigente, necessitano di regolare manutenzione.

Beta Group srl

Contatti

Certificazioni

Certificazioni CE

Privacy

Note legali

Cookies policy

Cookies
© 2018 - Berta Group srl - Tutti i diritti riservati